Rare Roma 2018: cronaca di una giornata bellissima

Scritto il 25/06/2018
da Eleonora

Il Rare  Roma 2018 (Romance Author and Reader Events) è un evento unico nel suo genere, che si è tenuto nella Capitale sabato 23 giugno presso lo Sheraton Roma Hotel & Conference Center, e che ha raccolto  lettrici appassionate del genere romance da tutto il mondo.

In questo post ti racconto come è andata.

Rare Roma: di cosa si tratta

Il Rare è un evento che richiama lettrici e autrici di romance da tutto il mondo e ogni anno si svolge in una località diversa. Le edizioni passate hanno toccato città come Montreal, Edimburgo e Berlino.

Per saperne di più, visita il sito.

Durante il Rare, le autrici si mettono a disposizione per firmare i libri, scambiare due chiacchiere con le lettrici e perché no? scattare un selfie in allegria. Durante l’evento non sono previsti panels, né workshop di scrittura.

Il 2018 ha visto protagonista Roma nella giornata del 23 giugno, e ovviamente mi sono adoperata subito per acquistare i biglietti e non perdermi questa bellissima occasione.

Libri, amiche e la Città Eterna

Ai miei occhi si è presentata una miscela inebriante: il Rare Roma era l’opportunità per conoscere autrici straniere che negli anni ho avuto modo di apprezzare con le loro storie meravigliose ed emozionanti.

A tutto ciò, andava aggiunto l’occasione per rivedere le mie due carissime amiche scrittrici, Linda Kent e Angela White, in un contesto irresistibile come quello di una città magica come Roma.

Tanti libri, così poco spazio

Il Rare Roma mi ha posto di fronte all’unico difetto dell’e-reader: l’impossibilità di far autografare gli ebook ( se ti interessa, qui trovi il post dove elenco tutti vantaggi dell’ereader). Per cui con il cuore pesante ho dovuto procedere a una cernita dei libri cartacei da portare con me, tenendo conto del peso che avrei dovuto sostenere durante il viaggio in treno.

La scelta è stata davvero difficile, soprattutto per autrici come Tillie Cole e Ashley Zavarelli di cui, in ebook, possiedo e ho letto le serie complete.

L’atmosfera

È un’atmosfera elettrizzante quella che ha permeato lo Sheraton di Roma, carica di positività e belle emozioni, dove a fare da collante contribuiva l’amore per la lettura e i romance.

Penso che l’immagine più bella di questa giornata fossero i trolley da viaggio stracolmi di libri e aperti per terra durante la ricerca frenetica dei libri da far autografare.

Quando si tratta di firmacopie, le lettrici di romance fanno le cose seriamente e ci vanno giù duro. Andrebbero candidate come patrimonio dell'umanità.Click To Tweet

Le autrici del Rare Roma 2018

Tanto calore, simpatia e voglia di condividere la passione per la lettura.

Il primo libro che ho fatto firmare è stato “Kiss an angel” della grandissima Susan Elizabeth Phillips.

Una donna splendida, piena di calore umano e gentilezza. Stringerle la mano e farle i miei complimenti è stata davvero una bellissima emozione.

Tillie Cole

Per quanto riguarda Tillie Cole, è vitale, gentile e bellissima. Io ho letto tutta la serie “The Hades hangman novels”, una serie strepitosa sui bikers che mi ha conquistato dal primo libro, e che, ancora oggi dopo sette libri, mi tiene inchiodata all’ereader fra occhi lucidi e sospiri.

L’autrice era presente con la famiglia: il marito, che devo confessare, è davvero un uomo affascinante e con un sorriso che scalda il cuore, nonché il figlioletto tutto da spupazzare.

Lisa Marie Rice

Un altro incontro per me molto emozionante è stato con Lisa Marie Rice. Anche di questa autrice ho letto tutto, tradotto e non, compresa la serie inedita “Ghost Ops”.

L’ho scoperta qualche anno fa quando la sua serie Midnight, oggi tradotta in Italia da Mondadori, usciva con la Ellora’s Cave, casa editrice statunitense che ha chiuso i battenti alla fine del 2016.

Penso che il mio sguardo in foto mentre guardo Lisa valga più di mille parole.

Melody Anne

Questa autrice è inedita in Italia, ma io l’ho adorata con la serie “The Billionaire Aviators” ; chi mi conosce bene sa che nutro un debole per i romance che hanno come protagonisti piloti d’aerei.

In questa serie i fratelli Amstrong sono ricchissimi, arroganti e spregiudicati, fino a quando il padre non impone loro di mettere la testa a posto attraverso il matrimonio, pena l’esclusione dall’ingente patrimonio di famiglia.

Curiosità: i libri dell’autrice erano disponibili al Rare gratuitamente.

Ashley Zavarelli

Conquistata dai suoi mafiosi irlandesi con la serie Boston Underworld, il secondo libro Reaper mi ha letteralmente conquistato.

Ashley è molto dolce e anche a lei, ho dovuto spiegare che avrei voluto far firmare tutti i libri della serie, ma non ho potuto per ragioni di logistica.

Rare Roma 2018: un piacere infinito

Terminata la kermesse nel pomeriggio, eravamo stanche ma felici. Ma le gioie non erano ancora  finite, perché dopo i libri ci aspettava lei, la Città eterna: Roma. In serata abbiamo approfittato per mangiare a Trastevere e passeggiaretra i vicoli del quartiere.

Dopo essere stata a Santorini, devo dire che anche Roma con i tramonti non scherza proprio.

Chiudo questo post con una citazione che ho trovato all’interno della mostra, al Chiostro del Bramante, dedicata a William Turner, dove ho avuto il piacere immenso di ammirare alcuni capolavori dell’artista provenienti dal Tate di Londra (sì, William Turner è uno dei miei pittori preferiti e non potevo non visitare la mostra).

Si comincia a creare solo quando si smette di avere timore. Joseph Mallord William TurnerClick To Tweet

Ora tocca a te! Ti è piaciuto il post? Hai partecipato al Rare e vuoi condividere con me le tue impressioni? Lascia un commento. Se il post ti è piaciuto, aiutane la diffusione condividendolo sulle tue pagine social. Grazie del tempo che mi hai dedicato e a presto.