Chi è Marta Franchin

Scritto il 30/10/2017
da Eleonora Morrea

Marta legge, scrive, rilegge, scrive ancora, cancella, poi riscrive. E torna a leggere.

Sogna di mettere su carta i mille mondi che ha in testa. Nel frattempo percorre il suo personale Sentiero d’inchiostro , un blog dove discorre dei libri che legge. Non predilige un genere letterario specifico ma ama tutte le storie che hanno la forza di emozionare. I suoi maestri spirituali sono John Ronald Reuel Tolkien e Stefano Benni.

 

Fiera ragazza degli anni ‘90, è poeticamente nata «dove Sile e Cagnan s'accompagna».

Ha pubblicato una poesia nell’antologia Il suono del silenzio 2009 di TA.TI. Edizioni e due racconti nelle antologie Halloween all'Italiana 2015 e Schegge per un Natale Horror 2015 di Letteratura Horror. Nel 2010 ha ottenuto una menzione speciale nella sezione Scrittura Creativa del concorso nazionale L’italiano tra arte, scienza e tecnologia indetto dal MIUR.

Adesso è presente anche tra le Storie in Coda che vi apprestate a leggere.